Roberto Calaon

Tolleranza, pazienza e gentilezza

Quando ti trovi davanti una persona che sta facendo la propria esperienza, chi sei tu per dirgli cosa deve fare? Può essere che questa persona ti faccia arrabbiare, perché hai fretta, non riesci a passare e ti sta rallentando: ma dove va quel lumacone? Sembra che non si renda conto che la strada è anche degli altri! Appunto: tu che lo sai dovresti dare l’esempio e anziché inveire e suonare, aspetta che quella strada si liberi e, appena possibile, superala serenamente senza nemmeno pensarci.

Ah, ma è un vecchietto col cappello! Ah, è una donna imbranata! Ah, è un extracomunitario! Ti avevo detto “serenamente” invece tu “che sei più bravo” ti permetti pure di giudicare.

Ma cosa ne sai tu di quella persona? Potrebbe avere dei problemi gravi, un parente che non sta bene, un affare andato a male, delle tasse da pagare non avendo abbastanza soldi a disposizione, oppure, semplicemente, essere così. E allora? Lasciala stare, lasciala per la sua strada e ricordati che anche tu prima o poi avrai dei momenti particolari e troverai qualcuno più veloce di te che ti inveirà contro.

Ecco perché tolleranza e pazienza sono fondamentali, queste qualità applicate nella giusta misura si riveleranno indispensabili per la tua serenità e ti regaleranno esperienze di vita migliori.

Poi, mentre ti stai sorseggiando un caffè in quel bar sulla strada, ecco che attraverso la vetrata vedi proprio quel vecchietto che hai superato fermarsi e parcheggiare. E quando, un po’ claudicante, aprendo la porta del locale, ti guarda in faccia sorridendo gentilmente e ti dice buongiorno, allora comprendi che avevi fatto bene ad essere tollerante e ad avere pazienza, perché queste qualità sono state abbondantemente ripagate con la gentilezza!

Irobertocalaon